Assorbitori terahertz al grafene

Ricercatori dell’Istituto Nanoscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche in collaborazione con l’Università di Cambridge, nell’ambito del progetto Graphene Flagship, hanno dimostrato che è possibile creare un assorbitore saturabile per laser Terahertz utilizzando grafene. Il grafene è ottenuto da esfoliazione meccanica di grafite in fase liquida poi depositato tramite “scrittura a getto di inchiostro” al pari […]

Nei laboratori di Zero Gravity Graphene

Come si prepara l’esperimento Zero Gravity Graphene? Scopriamolo grazie alle immagini dai laboratori di IMM-Cnr, dove la ricercatrice Meganne Christian mostra la preparazione dei rivestimenti in grafene per l’esperimento che testerà in condizioni di gravità zero l’efficienza degli scambiatori di calore, fondamentali sistemi di raffreddamento usati nei satelliti e negli strumenti aerospaziali. Per l’intera settimana […]

Una soluzione per il grafene ecologico

La produzione eco-compatibile e a basso costo di grafene di qualità mediante il solvente più diffuso ed economico, l’acqua, è oggi possibile. Lo dimostra uno studio pubblicato su Nature Chemistry condotto da un team italo-francese che ha coinvolto Imm-Cnr.

Arrivano gli X-eni, cugini sintetici del grafene

Dal silicene al germanene fino al fosforene, gli X-eni sono una classe emergente di materiali bidimensionali che mostrano nuove proprietà fondamentali e fanno immaginare future applicazioni con funzioni uniche. Nature Materials e Nature Reviews Chemistry dedicano le copertine e un focus questi cristalli. 

Con il grafene i superbatteri hanno preso un granchio

La tecnica imita la natura. Per contrastare i rischi di infezione in sala operatoria, i medici potrebbero presto avere a disposizione strumenti rivestiti di ossido di grafene ispirati alle rugosità tipiche del granchio che, grazie alla struttura del suo carapace, non viene attaccato dai batteri. L’idea è di un gruppo di ricercatori dell’Istituto dei sistemi […]

Il CNR al Workshop Europeo Graphene Connect sui materiali compositi

Mercoledì 30 novembre e giovedì 1 dicembre 2016 a Dusseldorf, in Germania, si svolgerà il workshop Graphene Connect sulla produzione di grafene e la sua applicazione in materiali compositi nanostrutturati. L’iniziativa, organizzata nell’ambito della fiera internazionale Composites Europe, vede la partecipazione attiva del CNR, capofila con il Dott. Vincenzo Palermo del workpackage “Nanocompositi” della Flagship Europea sul grafene, per […]

Graphene Factory a Materials 2016

Nella splendida cornice di Aci Castello (CT), durante il congresso Materials 2016, Graphene Factory sarà presente con uno stand per illustrare gli ultimi risultati del CNR sul grafene e i nuovi materiali 2D e presentare i nuovi prototipi frutto delle collaborazioni tra i gruppi di ricerca del CNR e le numerose realtà industriali italiane ed internazionali.

Sarà più facile funzionalizzare il grafene

Il grafene è un materiale eccezionale, con proprietà incredibili, tuttavia non è facile da processare e funzionalizzare. Il legame covalente di molecole al reticolo cristallino del grafene, ad esempio per doparlo o per renderlo più solubile, richiede solitamente sostanze chimiche aggressive e lunghi tempi di reazione. I ricercatori dell’Istituto per la Sintesi Organica e la […]

Il Cnr e il grafene a Rai Campus Italia

La trasmissione Rai Campus Italia ha dedicato un approfondimento alla ricerca sul grafene in corso al Cnr. In un servizio girato all’Area della Ricerca Cnr di Bologna, trasmesso il 12 giugno sul canale Rai Italia, la troupe ha incontrato due giovani ricercatrici impegnate in studi sul grafene, Meganne Christian dell’istituto IMM-Cnr e Alessandra Scidà dell’istituto […]

Fosforene, un materiale avanzatissimo

Partendo dalla sintesi di questo materiale bidimensionale, si vuole arrivare alla sua trasformazione e al suo utilizzo nella fabbricazione di dispositivi elettronici e optoelettronici. È l’obiettivo del progetto Erc Phosfun, coordinato dall’Iccom-Cnr.

Il grafene dai mille talenti

Un team di ricercatori internazionali, tra cui fisici del Cnr e del Politecnico di Milano, ha mostrato la capacità dei nanoribbons, ovvero strisce strettissime, di grafene di assorbire ed emettere luce grazie a stati quantistici detti bieccitoni. Il risultato rende più concreto l’uso industriale di questo materiale e apre la strada a laser basati su grafene […]

Le proprietà antibatteriche dell’ossido di grafene

Tra i materiali della famiglia grafene, l’ossido di grafene è stabile in soluzione e offre vantaggi per potenziali applicazioni biomediche. Una ricerca italiana analizza gli effetti antimicrobici dell’ossido di grafene su importanti agenti patogeni umani, come E. coli, C.albicans, E.faecalis e S.aureus, con risultati che aiuteranno a progettare nanomateriali per una nuova terapia antimicrobica ‘verde’