Scopri il Graphene Pavillion

Per il terzo anno consecutivo, i ricercatori della Graphene Flagship hanno lasciato il segno mettendo in mostra le tecnologie al grafene al Mobile World Congress 2018 di Barcellona. La Graphene Flagship ha presentato un’ampia gamma di tecnologie avanzate basate su grafene che spaziano dalla comunicazione dati, all’energia, all’Internet of Things, alla tecnologia biomedica e indossabile […]

Dal nichel, grafene di qualità

Pubblicato su Science uno studio che svela i meccanismi catalitici del nichel nella crescita di fogli di grafene. La ricerca, realizzata da Iom-Cnr e Università di Trieste, apre nuove strategie per migliorare la produzione a livello industriale di questo materiale dalle molteplici virtù.

Tecnologie mobili: il grafene fa la differenza

Nel futuro delle tecnologie mobili ci sarà anche – e sempre di più – il grafene. Il materiale delle meraviglie ritorna al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, che gli dedica un intero padiglione dove esplorare le nuove tecnologie mobili all’avanguardia abilitate dal grafene. Telecamere che possono vedere l’invisibile, filtri per rendere potabile l’acqua, batterie innovative, una vasta […]

Lampi di luce dai nanonastri di grafene

Osservata per la prima volta l’emissione di luce da singoli nanonastri di grafene. Un team di ricerca ha mostrato che i nanonastri larghi appena 7 atomi emettono luce a intensità elevata, paragonabile alla quella dei dispositivi luminosi a base di nanotubi di carbonio; e ha dimostrato che è possibile regolare il colore variando la tensione. […]

‘Nanocalchi’ di grafene per costruire nuove protesi ossee personalizzate

Ricercatori della Facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, in collaborazione con esperti dell’Istituto dei sistemi complessi del Cnr (Isc-Cnr) di Roma, hanno sviluppato ‘fogli nanotecnologici’ per costruire nuovo tessuto osseo che un giorno potrà essere usato su pazienti per la ricostruzione personalizzata di parti lesionate del loro scheletro. I […]

Il grafene promette successi nello spazio

Le eccellenti proprietà termiche del grafene promettono di migliorare le prestazioni dei tubi di calore, o ‘heat pipes’, utilizzati nelle applicazioni aerospaziali e satellitari. Lo dimostrano i risultati di alcuni esperimenti condotti nell’ambito del consorzio europeo ‘Grafene Flagship’, ai quali il Cnr partecipa attraverso l’Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (Isof) e l’Istituto di microelettronica […]

Le performance dei «nanocugini»

Su ‘Il Sole 24 ore – Nova ‘ un articolo di Leopoldo Benacchio presenta gli Xeni, materiali bidimensionali con proprietà molto promettenti che saranno il tema delle ricerche di Alessandro Molle di Imm-Cnr finanziate con un Erc Consolidator Grant: Le performance dei «nanocugini»

Il primo interruttore ultraveloce per onde elettroniche

Sfrutta il fosforene il primo interruttore ultra veloce per le onde elettroniche, che potrebbe consentire di accelerare enormemente i futuri dispositivi elettronici, aprendo al nuovo campo della plasmonica. Lo studio pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology, è frutto di una collaborazione tra ricercatori di Nano-Cnr e dell’Università di Regensburg. Leggi il comunicato stampa Leggi di più sul fosforene: […]

Fotorivelatori innovativi grazie a silicio e grafene

Un recente studio dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr, in collaborazione con il Graphene Centre dell’Università di Cambridge, ha trovato il modo di convertire la luce infrarossa in corrente integrando silicio e grafene, avvicinando così l’ipotesi di fabbricare fotorivelatori in silicio funzionanti nel vicino infrarosso. La ricerca è pubblicata su ACSNano.

Grafene a gravità zero – pronti al decollo

Il grafene è pronto a prendere il volo a gravità zero! I materiali porosi al grafene miglioreranno le prestazioni dei tubi di calore a ciclo, utilizzati come sistemi di raffreddamento nei satelliti. Per testare questi materiali ricoperti di grafene in condizioni di microgravità, i ricercatori sperimentano l’assenza di peso in un volo parabolico. Gli esperimenti […]

3…2…1… decollo!

Dopo una lunga estate di lavoro nei laboratori, i ricercatori del Cnr sono pronti per i voli a gravità zero nei quali testeranno il grafene per applicazioni spaziali. L’esperimento Zero Gravity Graphene, è una collaborazione tra l’iniziativa europea Graphene Flagship e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il team internazionale di ricercatori esplorerà i vantaggi del grafene […]

Il grafene per l’Internet of Things

Scopri cosa può fare il grafene per l’Internet of Things. Le migliori proposte presentate dalla Flagship Graphene al Mobile World Congress 2017 comprendono soluzioni e applicazioni che dimostrano come il grafene consente di aumentare il livello di connettività per l’internet delle cose. Le future applicazioni spaziano dalle self-driving cars alle case intelligenti, al monitoraggio di […]

Preparando il grafene per il test a ‘Zero G’

Proseguono i lavori di Zero Gravity Graphene per preparare i materiali rivestiti in grafene da testare in assenza di gravità. Meganne Christian di IMM-Cnr, che è nel team internazionale dell’esperimento Satellite Heat Pipes, racconta il lavoro in laboratorio e la collaborazione coi colleghi in un post sul blog dell’esperimento. L’estate è terminata ma in laboratorio abbiamo […]

Assorbitori terahertz al grafene

Ricercatori dell’Istituto Nanoscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche in collaborazione con l’Università di Cambridge, nell’ambito del progetto Graphene Flagship, hanno dimostrato che è possibile creare un assorbitore saturabile per laser Terahertz utilizzando grafene. Il grafene è ottenuto da esfoliazione meccanica di grafite in fase liquida poi depositato tramite “scrittura a getto di inchiostro” al pari […]