Il grafene promette successi nello spazio

Le eccellenti proprietà termiche del grafene promettono di migliorare le prestazioni dei tubi di calore, o ‘heat pipes’, utilizzati nelle applicazioni aerospaziali e satellitari. Lo dimostrano i risultati di alcuni esperimenti condotti nell’ambito del consorzio europeo ‘Grafene Flagship’, ai quali il Cnr partecipa attraverso l’Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (Isof) e l’Istituto di microelettronica e microsistemi (Imm). Nei laboratori del Cnr di Bologna, in particolare, è stato realizzato il ‘cuore’ in grafene del dispositivo.

In una proficua collaborazione tra la Graphene Flagship e l’Agenzia spaziale europea (ESA), gli esperimenti che testano il grafene per due diverse applicazioni spaziali hanno mostrato risultati estremamente promettenti. Sulla base di questi risultati, il consorzio europeo Graphene Flagship continuerà a sviluppare dispositivi in grafene da utilizzare nello spazio. Coinvolti con un ruolo importante il Consiglio nazionale delle ricerche e Leonardo Spa. Leggi l’articolo completo.

Maggiori informazioni sugli esperimenti si possono trovare qui:

Gravità zero: il grafene per applicazioni aerospaziali

Preparando il grafene per il test a ‘Zero G’

Zero Gravity Graphene

Posted in In evidenza, News, Video and tagged , .