Ad Alessandra Scidà il premio NEST 2018 di Scuola Normale Superiore e Rivoira

Alessandra Scidà, ricercatrice di ISOF-Cnr, è la vincitrice del Premio NEST 2018 per la ricerca nelle nanoscienze, assegnato dal laboratorio NEST della Scuola Normale Superiore. La ricercatrice si è aggiudicata il riconoscimento per il suo lavoro sulle antenne flessibili basate su grafene per l’elettronica di consumo pubblicato sulla rivista Materials Today, dal titolo “Application of graphene-based flexible antennas in consumer electronic devices”.

Il Premio NEST, sponsorizzato da Rivoira, società del gruppo NIPPON GASES, è dedicato a promuovere e riconoscere l’attività di giovani scienziati che lavorano in Italia nel campo delle nanoscienze. L’edizione del Premio NEST di quest’anno è stata dedicata alla memoria di Stefano Guiducci, ricercatore del laboratorio NEST prematuramente scomparso.

La premiazione, con la consegna di un assegno del valore di 5 mila euro si è svolta in occasione della conferenza NanoInnovation 2019 tenutasi a Roma nei giorni scorsi. Qui la ricercatrice ha presentato i risultati dello studio pubblicato coi colleghi Vincenzo Palermo e Emanule Treossi di ISOF-Cnr e in collaborazione con ST Microelectronics di Catania e Nokia Technologies. La ricerca riguarda la realizzazione di antenne NFC per la comunicazione wireless ravvicinata, composte da derivati grafenici, flessibili e più ecologiche di quelle standard in metallo. I ricercatori hanno realizzato con queste antenne diversi prototipi per applicazioni tipiche dell’Internet of Things (IoT), come chiavi elettroniche, smart card, braccialetti di seta NFC, tag flessibili, portafogli intelligenti.

Alessandra Scidà ha ottenuto il dottorato in Fisica presso l’Università di Bologna nel 2013. Da allora lavora presso il CNR-ISOF sulla produzione e caratterizzazione di materiali avanzati a base grafene per applicazioni nell’elettronica flessibile, automotive e aereonautica. Svolge la sua attività di ricerca principalmente nel progetto europeo Graphene Flagship nell’ambito del quale collabora con aziende come NOKIA, CRF e AIRBUS.

Application of graphene-based flexible antennas in consumer electronic devicesA.Scidà, S.Haque, E.Treossi, A.Robinson, S.Smerzi, S.Ravesi, S.Borini, V.Palermo – Materiasl Today, April 2018 – https://doi.org/10.1016/j.mattod.2018.01.007

Posted in Eventi, News, Ricerca and tagged , .