Fotorivelatori innovativi grazie a silicio e grafene

Un recente studio dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr, in collaborazione con il Graphene Centre dell’Università di Cambridge, ha trovato il modo di convertire la luce infrarossa in corrente integrando silicio e grafene, avvicinando così l’ipotesi di fabbricare fotorivelatori in silicio funzionanti nel vicino infrarosso. La ricerca è pubblicata su ACSNano.

Grafene a gravità zero – pronti al decollo

Il grafene è pronto a prendere il volo a gravità zero! I materiali porosi al grafene miglioreranno le prestazioni dei tubi di calore a ciclo, utilizzati come sistemi di raffreddamento nei satelliti. Per testare questi materiali ricoperti di grafene in condizioni di microgravità, i ricercatori sperimentano l’assenza di peso in un volo parabolico. Gli esperimenti […]

3…2…1… decollo!

Dopo una lunga estate di lavoro nei laboratori, i ricercatori del Cnr sono pronti per i voli a gravità zero nei quali testeranno il grafene per applicazioni spaziali. L’esperimento Zero Gravity Graphene, è una collaborazione tra l’iniziativa europea Graphene Flagship e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il team internazionale di ricercatori esplorerà i vantaggi del grafene […]